1 miliardo di dollari in opzioni Bitcoin scadono venerdì. Ecco cosa significa

Molti dei contratti di opzioni Bitcoin in scadenza sono tra gli 11.000 e i 12.000 dollari, ben al di sopra del prezzo attuale di BTC.

  • Molti contratti di opzioni Bitcoin ed Ethereum scadono venerdì.
  • Potrebbe causare volatilità, dicono alcuni esperti.
    Allo stesso modo, non potrebbe succedere nulla. Nei contratti di opzioni, i trader non sono obbligati ad acquistare il bene una volta che il contratto scade.

Quasi un miliardo di dollari di contratti di opzioni Bitcoin System, un po‘ meno della metà di quelli esistenti, sono destinati a scadere venerdì, secondo i dati di Skew analytics. E l’Ethereum non è molto indietro. Circa 450 milioni di dollari di contratti di opzioni ETH scadono lo stesso giorno.

Questo potrebbe potenzialmente introdurre un bel po‘ di criptaggio nel mercato mentre i trader cercano di scaricare o HODL. Ecco cosa aspettarsi.

Cos’è un contratto di opzioni?

Prima le cose importanti: Di cosa stiamo parlando?

Un contratto di opzioni permette alle persone di acquistare Bitcoin in futuro ad un prezzo concordato in precedenza. Quindi, se avete stipulato un contratto di opzioni quando il Bitcoin valeva circa 4.000 dollari dopo il crash di metà marzo per ricevere il vostro Bitcoin proprio a quel prezzo, l’ultimo venerdì di settembre, sarebbe stata una decisione intelligente (o una scommessa fortunata), dato che il prezzo del Bitcoin è più che raddoppiato.

Questa è anche la premessa di un contratto a termine Bitcoin. Ma dove le due cose differiscono è che un contratto Bitcoin futures crea un obbligo contrattuale ad acquistare quel Bitcoin alla scadenza del contratto. Con le opzioni, i trader non sono contrattualmente obbligati ad acquistare il Bitcoin, ma hanno semplicemente l’opzione di farlo.

Torna al lavoro

I contratti di opzioni Bitcoin sono un grande business. Su Derebit, la più grande piattaforma per i contratti di opzioni per volume, i trader scambiano ogni giorno circa 57 milioni di dollari di contratti di opzioni. E da ieri, ci sono circa 2 miliardi di dollari di contratti di opzioni Bitcoin ancora in scadenza. Ciò significa che circa la metà scadrà venerdì. Per l’Ethereum, è un quadro simile.

Quindi, cosa succederà? Secondo un rapporto di ricerca della Coin Metrics, per l’ETH, „questo evento aggiungerà probabilmente un’ulteriore volatilità all’azione dei prezzi per tutta la settimana, mentre i trader cercheranno di coprire l’esposizione su queste posizioni, di lavorare su di esse o, eventualmente, di agire sul mercato spot in previsione“.

Per Bitcoin, più o meno lo stesso, Charles Bovaird, un ricercatore della società di ricerca crittografica Quantum Economics, ha detto a Decrypt. „Con l’avvicinarsi della data di scadenza di questi contratti, la volatilità potrebbe aumentare man mano che gli investitori decidono di acquistare, vendere o lasciare scadere i loro contratti“.

Dan Gunsberg, CEO e co-fondatore della piattaforma di trading cripto Hxro, ha detto che una buona parte dei contratti di opzioni sono tra $11.000 e $12.000 a un passo dal prezzo attuale di $10.310 della Bitcoin.

Gunsberg ha detto a Decrypt:

„Il mercato sta effettivamente dando una probabilità di 20:1 in questo momento che il prezzo sarà scambiato a o sopra gli 11.000 dollari entro il 25 settembre.“ Colpire 11.000 dollari non sarebbe una grande esplosione; il prezzo di Bitcoin era appena sopra gli 11.000 dollari di sabato. Ma un prezzo più alto del solito „potrebbe far scoppiare dei fuochi d’artificio“. Eppure, ha detto: „Questo è cripto, quindi non si sa mai.“

Bovaird ha aggiunto: „Se un gran numero di titolari di contratti utilizzasse questa capacità di acquistare bitcoin prima della scadenza dei contratti, ciò eserciterebbe una pressione al rialzo sul prezzo della criptovaluta. Allo stesso modo, se i titolari dei contratti usassero le loro opzioni di vendita, ciò eserciterebbe una pressione al ribasso sui prezzi del bitcoin“, ha detto.

„Tuttavia, potrebbe anche avere un impatto molto limitato“, ha detto. „Se i contratti di opzione scadono senza essere esercitati (usati), allora non eserciteranno una pressione al rialzo o al ribasso sui prezzi del bitcoin“.

Le prix de la BTC chute de 2K $: raisons pour lesquelles il pourrait rebondir

La plus grande crypto-monnaie du monde a subi une forte baisse au cours des 48 dernières heures après un fort rallye qui l’a amenée auparavant au-delà de 12000 $.

BTC change actuellement de mains à 10409 $ après sa correction drastique de 2000 $ qui l’a vu atteindre momentanément des creux de 9990 $ vendredi matin

Pour comprendre ce dernier mouvement de prix, vous devez noter que BTC est dans une vente intense alors que les mineurs déversent de grandes quantités de pièces sur le marché.

Cette vente est à l’origine d’une baisse qui rappelle à beaucoup le Immediate Edge du jeudi noir de la mi-mars. Le commerçant de crypto Byzantine General a partagé le tableau ci-dessous, soulignant que BTC est massivement survendu.

Les traders surveillent maintenant de près la zone de 10,5 K $ qui a servi de solide soutien macro ces derniers mois. Une clôture hebdomadaire réussie au-dessus de ce niveau pourrait permettre aux taureaux de récupérer le support crucial de 11 000 $.

Raisons clés pour lesquelles le prix BTC pourrait bientôt augmenter

Malgré la baisse illustrée dans le graphique BTCUSD ci-dessous, certains analystes et traders restent optimistes quant au rebond de l’actif.

Par exemple, le vétéran de Wall Street Raoul Pal a expliqué via un tweet que BTC avait tendance à corriger après la réduction de moitié des événements; cet événement trompe souvent les commerçants à court terme.

«Dans les cycles haussiers post-réduction de moitié, le bitcoin peut souvent corriger 25% (voire 40% + en 2017), rejetant les traders à court terme», a expliqué Pal. Il a également noté que le mouvement des prix BTC est une excellente occasion d’acheter la baisse.

Rick Rule, le PDG de Sprott US Holdings, est également optimiste sur BTC. Il a souligné les faibles taux d’intérêt sur le marché mondial, expliquant que l’or est sur le point d’augmenter en raison de la hausse de l’inflation.

Le PDG a conclu que toute augmentation de la valeur des métaux précieux devrait se traduire par le prix de la BTC, car l’or est historiquement corrélé à la pièce du roi.

Comme nous l’avons signalé , de nombreux investisseurs considèrent désormais la BTC comme de l’or numérique et s’attendent à ce que la pièce arrive à maturité et concurrencera l’or en tant que réserve de valeur établie.

Le prix ETH dépasse le niveau de support de 400 $

Le deuxième actif numérique en importance a également subi des pertes importantes aujourd’hui, car il a chuté en dessous du support à près de 400 $. Le prix de l’ETH s’est même échangé en dessous de 385 $ alors que les baissiers prenaient le contrôle du marché. Au moment de la rédaction de cet article, le populaire altcoin est en baisse de 4,65% à son prix actuel de 383,7 $.

La paire ETHUSD pourrait connaître une légère hausse à court terme, mais les vendeurs devraient rester actifs dans la zone des 400 $.